Le Mans chiama, Andrea risponde!

Andrea è il pilota scelto per affiancare Rigon e Bird al volante della Ferrari 488 nella classicissima francese, che lo vide sul gradino più alto del podio nel 2015.

LEGGI

Il palmares

Un talento premiato da titoli in diverse categorie

Le Mans 24 Hours

Le Mans 24 Hours

2015

World Endurance Championship

World Endurance Championship

2015

European Le Mans Series

European Le Mans Series

2014

Asian Le Mans Series

Asian Le Mans Series

2013

Superstars International

Superstars International

2011

FIA GT1 World Championship

FIA GT1 World Championship

2010

FIA GT Championship

FIA GT Championship

2009

FIA GT Championship

FIA GT Championship

2008

FIA GT Championship

FIA GT Championship

2006

Ultime notizie

Andrea Bertolini alla 24 Ore di Le Mans

Andrea al via a Le Mans!

Data18 maggio 2016

Modena (I) - Andrea Bertolini è il pilota scelto per affiancare, al volante della Ferrari 488 numero 71 del team AF Corse, Davide Rigon e Sam Bird per la 24 Ore di Le Mans, terza prova del World Endurance Championship (WEC) 2016. L’esperienza di Andrea Bertolini accompagnerà a Le Mans i leader a punteggio pieno del campionato, candidandosi ad un ruolo da protagonista. Bertolini è uno dei più forti piloti GT ed è reduce dalla vittoria del 2015 nella classe GTE-Am con la 458 Italia del team SMP Racing insieme ai russi Aleksey Basov e Viktor Shaytar.

Andrea, dopo aver disputato la 24 ore di Daytona, sta gareggiando nella European Le Mans Series con la 458 Italia GTE del team JMW Motorsport insieme a Robert Smith e Rory Butcher. L’equipaggio aveva vinto la gara di Silverstone prima di venire squalificata per un cavillo legato all’omologazione mentre è arrivato secondo a Imola dove, se non fosse stato per la pioggia, sarebbe anche potuta arrivare la vittoria.

Andrea Bertolini alla 4 Ore di Imola

Andrea secondo ad Imola!

Data16 maggio 2016

Modena (I) - In un fine settimana piu' inglese che romagnolo dal punto di vista meteo, Andrea Bertolini ed i suoi compagni del JMW Motorsport chiudono al secondo posto la 4 Ore di Imola. La gara, vinta dalla Porsche 911 di Henzler/Hedlund e Renauer, e' stata conclusa in regime di bandiere gialle a causa della pioggia che e' scesa in maniera intensa verso le ore 17 sulle rive del Santerno, causando diversi incidenti in pista che consigliavano la direzione gara a neutralizzare definitivamente la corsa prima con le doppie bandiere gialle, poi con la safety car per gli ultimi 27 minuti di gara.

Per Andrea sono i primi punti stagionali, dopo quelli conquistati a Silverstone ma cancellati al termine della competizione. Il pilota di Sassuolo, che divideva anche in questo caso il volante con Robert Smith e Rory Butcher, dopo una ottima qualifica che aveva garantito all'equipaggio di scattare dalla seconda posizione, trentunesima assoluta, rilevava la vettura in quarta posizione ed iniziava a rimontare compiendo sorpassi spettacolari e siglando il giro piu' veloce della corsa.

La gara del pilota di punta del JMW Motorsport ha vissuto il suo apice nel duello che lo ha visto confrontarsi con Alexander Talkanitsa, riuscendo a superare il bielorusso prima di cedere la 458 Italia a Rory Butcher, che guidava la vettura del Cavallino fino alla bandiera a scacchi.

Andrea Bertolini a Imola

"Possiamo ancora lottare per il titolo"

Data15 maggio 2016

Modena (I) - Muove la classifica, Andrea Bertolini, grazie al secondo posto conquistato ad Imola. Ecco un bilancio del fine settimana tracciato dal pilota di Sassuolo: "Sono contento di questo secondo posto perche' ci permette di raccogliere i primi punti in campionato. La macchina era perfetta e la squadra e' stata come al solito eccellente ed ha reagito molto bene alla delusione di Silverstone. La mia gara e' stata divertente. Sono salito in un momento in cui occupavamo la quarta posizione e con determinazione sono riuscito a risalire sino al secondo posto, grazie anche ad alcuni sorpassi decisi. A quel punto ero convinto che saremmo stati in grado di giocarci la vittoria ma purtroppo la pioggia ha impedito che cio' accadesse.

Nonostante tutto, ritengo il fine settimana imolese positivo perche' abbiamo dimostrato di poter lottare per il successo e sono convinto che saremo in grado di farlo in tutte le rimanenti gare. Lo zero di Silverstone pesa ovviamente molto in un campionato con sole sei gare in calendario ed avrei accolto piu' favorevolmente questo risultato se avessimo i 25 punti conquistati in terra britannica, ma rimango ottimista per quello che riguarda la lotta al titolo finale."

  • Andrea Bertolini alla 24 Ore di Le Mans

    Andrea al via a Le Mans

    Con AF Corse a caccia del bis

  • Andrea Bertolini alla 4 Ore di Imola

    Andrea secondo ad Imola

    Il sassolese muove la classifica

  • Andrea Bertolini a Imola

    "Possiamo ancora lottare per il titolo"

    Le dichiarazioni dopo Imola



NEWS

Scatti in corsa

Nel corso della sua carriera, Andrea ha corso sui circuiti di tutto il mondo, al volante di svariate tipologie di vetture. Nella gallery potrete rivivere attraverso gli scatti più spettacolari le sue imprese in pista.

Ferrari F1

F1 2001, Laguna Seca

Scuderia Ferrari

Nelle vesti di collaudatore ufficiale della Scuderia di Maranello e del reparto Corse Clienti, Andrea ha guidato quasi tutte le monoposto del Cavallino Rampante

Maserati MC12

MC12, Adria

Campionati GT

Al volante di Porsche, Ferrari e Maserati, Andrea è stato uno dei migliori interpreti della guida delle vetture a ruote coperte

A1 GP

A1 GP, Imola

Altre serie

Dallo sviluppo della A1 GP alle gare alla guida della 500 Abarth, Andrea è sempre al via delle gare più importanti



GALLERY

Questa è la storia di uno di noi, anche lui nato per caso nella sconfinata Via Gluck dei motori. Ma questa è anche una storia che varca le barriere della favola...

LEGGI

Il pilota più vincente della categoria GT

Pochi piloti sono risultati "dominanti" come Andrea nella categoria GT, dove è riuscito a raccogliere otto titoli internazionali. Per raggiungere questi traguardi, Andrea ha sconfitto avversari di livello, affrontato circuiti selettivi, portato a termine gare massacranti e duelli epici, spesso conclusi sul gradino più alto del podio.

Statistiche da corsa (al 31.12.2015)

  • Stagioni: 14

  • Campionati vinti: 8

  • Vittorie: 40

  • Pole position: 22

La storia

Nasce a Sassuolo (Modena), il primo dicembre 1973. Consegue il diploma di perito meccanico all'Istituto Tecnico 'Ferrari' di Maranello. Debutta all'età di 11 anni, nella categoria 'minikart', piazzandosi subito al secondo posto nel campionato italiano...

BIOGRAFIA

"Poi ho tagliato il traguardo per primo in Cina. Nel 2006 sempre con la Maserati mi sono laureato campione del mondo. Campione del mondo! Fa un bell'effetto, questa etichetta."

RISULTATI

Le vetture

Se avete sempre sognato conoscere cosa si prova quando ci si cala nell'abitacolo della monoposto di Gilles Villeneuve o di quella con cui Michael Schumacher riportò a Maranello il titolo di campione del mondo piloti, c'è solo una persona che può raccontarvelo: Andrea Bertolini.

"La cura di ogni piccolo particolare è maniacale nella F399 e questo emerge in maniera assoluta già dal posto di guida, dove si può percepire come lo stesso Schumacher abbia fornito indicazioni precise ai progettisti per la disposizione dei comandi al volante."

Ferrari F399 Ferrari F399

"Rimasi subito colpito dall'assenza di pulsanti sul volante e dal fatto che dovetti attivare le pompe della benzina per fare la messa in moto prima di agire su una semplice leva che prevedeva due posizioni: On e Off. Quella era la F1 degli anni 70: semplicità prima di tutto."

Ferrari 312 B3-74 Ferrari 312 B3-74

"Ancora oggi è un progetto attualissimo. Questo vuol dire che, quando venne messa in pista, questa vettura era almeno 15 anni avanti rispetto alla concorrenza. La F50 GT1 pesava 950 Kg, il che la rendeva assolutamente unica."

Ferrari F50 GT1 Ferrari F50 GT1

"I piloti di quella volta erano veramente cavalieri del rischio, basti pensare al fatto che correvano con i serbatoi di benzina dietro la schiena o ai due lati, senza cinture, costretti in posizioni di guida tutt'altro che ergonomiche... "

VETTURE

Social